26 Settembre 2022

www.missino.it

Blog di informazione del MSFT

Aumento dei prezzi ed istituzioni dormienti

0 0
Read Time:1 Minute, 46 Second

di Giovanni Demarco

Come ormai risaputo, da alcune settimane i prezzi delle materie prime sono in risalita. E ancor di più sono in ulteriore risalita i prezzi degli idrocarburi, metano in testa, complici crisi geopolitiche e dissapori internazionali tra paesi fornitori (Russia in testa) e paesi acquirenti. Dissapori che gli organi di stampa si tengono ben lontani dal far presente.
Non sia mai che l’opinione pubblica dovesse mai pensare che tutto sommato Putin non è quel tiranno quale lo si vuol dipingere e che gli Stati Uniti di Biden non è quel grande alleato che tutti credono.
Cosi come hanno affermato dalla FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) il barometro dei prezzi alimentari mondiali è balzato di nuovo in alto, raggiungendo il livello più alto dal luglio 2011.
L’indice dei prezzi dei prodotti alimentari, ha registrato un aumento medio del quattro per cento circa nel mese di ottobre, confrontato con il mese di settembre. Incremento di prezzi ormai continuo da diversi mesi. Condizione decisamente preoccupante se si tiene in considerazione che l’inverno è alle porte e che a questi aumenti le famiglie dovranno sobbarcarsi anche l’aumento dei prezzi delle bollette, dei trasporti e di tutte quelle forniture e servizi strettamente legate agli idrocarburi. Ovvero tutto.
E cosa fanno i “grandi”? Cosa fa l’unione europea e il governo Draghi. Niente, se non assecondare questa impennata dei prezzi. Nessuna iniziativa volta a ri-valutare le alleanze strategiche ed energetiche internazionali.
Nessuna iniziativa in Italia da parte del Governo Draghi/Giorgetti volta a aumentare il potere di acquisto degli stipendi dei lavoratori e dei pensionati italiani.
Noi del Movimento Sociale Fiamma Tricolore, unici forse sullo schieramento politico Italiano denunciamo, da sempre, la totale inutilità dell’Unione Europea, capace soltanto di aumentare gli interessi dei paesi esterni, USA in primis, sul vecchio continente, oltre che interferire con la politica nazionale dei paesi membri.
Denunciamo, con maggiore convinzione, l’incapacità di questo governo e di questa falsissima opposizione a farsi partecipe degli interessi Nazionali e della gente che in questa Nazione vive, lavora, produce e delle cui necessita ci facciamo interpreti.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi