30 Novembre 2022

www.missino.it

Blog di informazione del MSFT

LE NOSTRE BATTAGLIE 

2 0
Read Time:1 Minute, 54 Second

di Daniele Proietti

Purtroppo dobbiamo constatare che il 2022 si è aperto in assoluta continuità rispetto allo scorso anno.
In questi ultimi tempi l’attenzione del popolo italiano è stata rivolta esclusivamente agli sviluppi della pandemia, e questo, oltre che comprensibile visti i timori che in tutti albergavano e albergano ancora oggi, è giustificato dal fatto che gli organi di informazione che vanno per la maggiore, e hanno la forza di indirizzare il dibattito, non hanno parlato che di Covid.
Ma di cose, mentre eravamo intenti ad ascoltare i virologi e a leggere i bollettini, ne sono successe tante, e hanno modificato in peggio la vita dei cittadini.
Si è agito contemporaneamente in due direzioni: la prima, più afferente all’economia, è stata percorsa per arrivare allo scopo di indebolire il potere d’acquisto delle fasce di popolazione più deboli, attraverso i rincari di merci di prima necessità, anche alimentari, bollette e benzina.
La seconda, più eminentemente sociale, forse meno visibile ma ugualmente nociva, è stata imboccata al fine di distruggere la comunità nazionale italiana.
Vanno viste in questa ottica molte delle proposte della sinistra più guerrigliera, rinnovate ad inizio anno, come quella di introdurre lo Ius Soli, e, attraverso quesiti referendari, la legalizzazione della droga leggera e l’eutanasia.
Se il primo punto di questa agenda progressista, non contrastata con forza neppure dalla pseudo opposizione “patriottica ” del partito di Giorgia Meloni, venisse realizzato, verrebbe meno, in sostanza, la definizione stessa di italiano.
L’italiano, infatti, non sarebbe più colui che, con la sua nascita, determina la continuazione di una stirpe familiare e, più in generale, nazionale, ma chiunque, per puro caso o volere, si trovi a nascere sul nostro territorio nazionale.
È chiaro che il Movimento Sociale Fiamma Tricolore, che basa la sua azione politica sulla salvaguardia della nostra Storia e delle nostre radici, che affondano nella romanità e nel cattolicesimo, non può accettare né ora e né mai una prospettiva di questo genere.
Parimenti sono inaccettabili progetti di legge volti a dare la possibilità a tutti, con la complicità dello Stato, di assumere droga, e, meno che mai, che abbiano come obiettivo quello di permettere all’individuo di decidere quando morire, prerogativa che non spetta agli esseri umani.
La nostra opposizione a tutto quanto descritto sarà intransigente e vigile, a differenza di altre.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
100 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi