4 Febbraio 2023

www.missino.it

Blog di informazione del MSFT

Malgoverno d’Italia

5 0
Read Time:3 Minute, 4 Second

di Giacomo Ciarcia

Avevamo preannunciato per tempo l’inganno che si celava dietro l’elezione del governo attuale, dobbiamo però ammettere che quello che sta accadendo è ben oltre peggiore riguardo le nostre aspettative.
Cosa rappresentasse il partito neoconservatore di Fratelli d’Italia noi lo abbiamo sempre denunciato, magari però ci immaginavamo un pochino più di ritegno e un atteggiamento quanto meno più cauto e giudizioso verso determinate scelte.
Abiuratori dal 1995 per carità e questo ben lo sappiamo, però mai avremmo immaginato che un governo a guida Fratelli d’Italia avesse addirittura scavalcato al centro in materia di iper-liberismo persino i governi a guida Berlusconi, Monti e Renzi.
Sembra quasi che nella coalizione del centrodestra il partito della Meloni cioè il primo partito d’Italia rappresenti l’anima più ferventemente liberista conservatrice e che paradossalmente quando mai si mostrasse un debole freno verso certe posizioni esasperatamente reazionarie questo provenga ironia della sorte da parte di Forza Italia e Lega, alla faccia della “destra sociale” che teoricamente dovrebbe rappresentare Fratelli d’Italia in seno alla coalizione.
Un paradosso in effetti pensando alla storia della signora alla guida del governo italiano che dolente o nolente iniziò la propria carriera politica all’interno del Movimento Sociale Italiano ma che rimanendo su figure politiche femminili evidentemente deve aver tratto maggiori insegnamenti dal pensiero di Margaret Thatcher piuttosto che da quello di Eva Peron, un fatto curioso per una ex missina nata dalle borgate popolari della Capitale.
Oggi chi si è troppo presto dimenticata da dove proviene in termini sociali ma soprattutto in termini politici tuona contro il reddito di cittadinanza rivendicando di gettare per strada tra sette mesi chi non ha un tozzo di pane da mangiare; aspettiamo dunque fiduciosi che il governo dia veramente un posto di lavoro ai percettori di reddito di cittadinanza come questo promette.
Una manovra economica veramente curiosa dove si abolisce il reddito di cittadinanza, non si alzano le pensioni minime neanche a 600 euro perché dicesi non esserci i fondi, però si regalano milioni di euro all’alta imprenditoria con la riforma della flat tax alla faccia della piccola e media impresa in difficoltà e in ginocchio dal caro bollette di cui non si notano risoluzioni degne di questo nome.
Ma come non parlare del lato buono del governo Meloni, ossia quello della sovranità nazionale, quella sovranità ritrovata che noi stentiamo ad intravedere, nessuna novità in campo geopolitico, nessuna risoluzione nel campo energetico, nessuna lotta agli speculatori e agli extra profitti, nessuna riduzione negli sbarchi di immigrati nonostante due o tre giorni di polverone propagandistico sui TG nazionali, niente di nuovo.
Un ministero denominato in maniera anche accattivante della “sovranità alimentare” ma che non da segni di risoluzioni pratiche per il settore, forse la presidente del consiglio intendeva “sovranità alimentare” di casa propria visto che titolare del ministero in questione è stato nominato proprio suo cognato.
Attendiamo i successivi sviluppi di questo governo che ci promette malauguratamente di restare in carica per i prossimi cinque anni, un governo che ad oggi possiamo definire soltanto degli slogan e della macelleria sociale

DISCLAIMER

La Redazione de “Il Missino” ed i titolari della Associazione culturale omonima non si assumono la responsabilità degli articoli pubblicati, del loro contenuto, delle idee espresse, né per i danni che tali scritti potrebbero arrecare direttamente o indirettamente ad istituzioni, a partiti politici, a personalità pubbliche e private, né alle conseguenze legali derivanti da qualsiasi dichiarazione o pensiero in contrasto con le Leggi vigenti. La Redazione de “Il Missino” non effettua controlli sulla veridicità delle informazioni pubblicate; l’articolo quindi, nella sua integrità, sarà sotto la responsabilità di coloro che hanno firmato chiedendone espressa pubblicazione alla redazione, ovvero coloro che appariranno come autori firmatari del testo pubblicato.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
100 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi