4 Febbraio 2023

www.missino.it

Blog di informazione del MSFT

Lo Stato che vorremmo

7 0
Read Time:2 Minute, 13 Second

di G. Manoli

L’arresto del boss Matteo Messina Denaro, non può che riempirci di gioia, un altro pezzo della montagna di odio e crudeltà mafiosa trova il posto che merita.

Detto questo ci poniamo alcune domande; come è stato possibile arrivare all’arresto dopo ben 30 anni di latitanza, proprio come il suo sodale Riina (certo che i 30 anni portano male ai mafiosi)? ; come è stato possibile non essersi accorti prima di un personaggio le cui tracce portavano certamente a lui tra Trapani e Palermo?; di quali protezioni ha goduto ed a che livello per potersi permettere una così lunga latitanza?. Domande che purtroppo si ripetono ad ogni arresto di boss di tale livello, a cui purtroppo non vi sono mai risposte certe..

Ovviamente nessuno si nasconde l’estrema difficoltà ed il rischio che gli investigatori si assumono ed ad essi siamo grati; la speranza è che per il boss Denaro, non si ripetano gli stessi errori che hanno caratterizzato altri arresti eccellenti, quali misteri e segreti mai ad oggi rivelati. Numerose inchieste hanno acclarato nefasti collegamenti tra mafia, politica e pezzi dello Stato deviati.

Il sangue sparso dai servitori dello Stato richiede la massima trasparenza e meticolosità nelle indagini, nella raccolta di dati che possano essere utili per continuare a colpire “cosa nostra” fin dalle radici. Lo Stato che vorremmo non è quello di una gioia ogni 30 anni ma di ogni giorno; auspichiamo la cancellazione del segreto di stato per le stragi, per la perdita dell’immunità parlamentare per chi è indagato per mafia, per il ristoro morale ed economico dei famigliari delle numerose vittime di mafia.

Lo Stato che vorremmo non è quello delle dichiarazioni di facciata, ma quello che riaffermi il controllo legale dei martoriati territori Italiani a partire dalla Sicilia

DISCLAIMER

La Redazione de “Il Missino” ed i titolari della Associazione culturale omonima non si assumono la responsabilità degli articoli pubblicati, del loro contenuto, delle idee espresse, né per i danni che tali scritti potrebbero arrecare direttamente o indirettamente ad istituzioni, a partiti politici, a personalità pubbliche e private, né alle conseguenze legali derivanti da qualsiasi dichiarazione o pensiero in contrasto con le Leggi vigenti. La Redazione de “Il Missino” non effettua controlli sulla veridicità delle informazioni pubblicate. L’articolo, nella sua integrità, sarà sotto la responsabilità di coloro che hanno firmato, ovvero coloro che appariranno come autori firmatari del testo pubblicato chiedendone espressa pubblicazione alla redazione. La Redazione de “Il Missino” non si assume la responsabilità delle immagini a corredo degli articoli, le quali sono liberamente tratte da siti che dichiarano le stesse “Creative Commons”; a cura della Redazione e solo per finalità illustrative, le stesse sono modificate liberamente.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi