1 Dicembre 2022

www.missino.it

Blog di informazione del MSFT

Avanti ragazzi di Buda, avanti ragazzi di Pest!

0 0
Read Time:51 Second

di Luciano Alagia

Il 23 ottobre del 1956 in Ungheria ci fu la rivolta contro l’Unione Sovietica.”Kodar forma un governo per difendere le conquiste degli operai e dei contadini” Così affermava tramite il suo organo di informazione il Partito Comunista Italiano.  Morirono circa 2.700 ungheresi di entrambe le parti, ovvero pro e contro la rivoluzione, e 720 soldati sovietici. I feriti furono molte migliaia e circa 250.000 (circa il 3% della popolazione dell’Ungheria) che lasciarono il proprio Paese rifugiandosi in Occidente. La rivolta ebbe inizio il 23 ottobre 1956 da una manifestazione pacifica di alcune migliaia di studenti (a cui poi si aggiunsero molte migliaia di ungheresi) a sostegno degli studenti della città polacca di Poznań, in cui una manifestazione era stata violentemente repressa dal governo. In seguito si trasformò in una rivolta contro la dittatura di Mátyás Rákosi, un appartenente alla “vecchia guardia” stalinista, e contro la presenza sovietica in Ungheria. Nel giro di alcuni giorni, milioni di ungheresi si unirono alla rivolta o la sostennero.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
67 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
33 %
Surprise
Surprise
0 %

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi