Covid-19 : considerazioni di inizio anno

di Mario Lupi e Giovanni Demarco

ll periodo storico che stiamo vivendo ci sta dimostrando che forse nessun governo, sia esso democratico ( di centro, sinistra o destra) o dittatoriale sarebbe in grado di porre in atto misure e provvedimenti tali da combattere con molta più efficacia la diffusione del coronavirus. Sono doverose, però, alcune considerazioni, che riguardano tutte il nostro Paese e che riguardano le azioni poste in essere dal nostro governicchio.
Alla luce del numero dei contagi sembra evidente che il green pass, semplice, rafforzato, mega ed atomico si è dimostrato una misura inutile. Inoltre le dichiarazioni di alcuni politici , tra i quali il leader maximo, e di qualche virologo, ormai diventato star televisiva, con le quali ci veniva detto che “con il green pass e le vaccinazioni c’era la garanzia di ritrovarsi tra persone non contagiose “ si sono rivelate false ed hanno contribuito a sentirsi più sicuri tralasciando altri accorgimenti sanitari. Detto ciò Non ci sembra che ci sia stato finora il tanto richiesto, auspicato e promesso rafforzamento della sanità pubblica. Anzi.
Tutte quelle affermazioni con le quali il governo si autocelebrava, amplificate da mass media compiacenti, dicendo che l’Italia andava meglio degli altri si sono dimostrate, purtroppo, delle fandonie.
Ci auguriamo che il 2022 sia l’anno durante il quale qualcuno chieda scusa e qualcun altro prenda la strada di casa, magari dopo averci detto tutti sul caso del mancato aggiornamento dei piani pandemici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi