7 Ottobre 2022

www.missino.it

Blog di informazione del MSFT

Il Quadrilatero della morte.

2 1
Read Time:1 Minute, 45 Second

(Augusta, Melilli, Priolo e Siracusa.)

Di Benedetto Giannotta, Resp.le Ambiente MSFT Sicilia

Si parla tanto di “ Transizione Ecologica” e di “Energie Rinnovabili”, ma poi ci si ritrova puntualmente, ogni giorno, a dover fare i conti con odori nauseabondi, fumi di ogni tipo, senza poter capire mai la vera causa di essi.

Ci definiscono “ il quadrilatero della morte “ a causa delle troppe morti per tumori e di nascite di bambini malformati.

Interi paesi, nell’arco degli anni, sono diventati fantasmi, con la gente che si è trovata costretta a dover abbandonare il proprio luogo di nascita a causa dell’Industrializzazione e dei veleni ad essi dovuti, scaricati nell’aria senza intervento alcuno da parte di chi dovrebbe occuparsi della buona salute dei Cittadini.

In questi ultimi giorni si assiste sui Social media ai valzer e agli interventi delle Amministrazioni preoccupate, a loro dire, della mancata volontà da parte delle Aziende presenti nel Petrolchimico più grande d’Europa, a non voler eseguire i lavori per la cosiddetta Transizione Ecologica mentre passano del tutto inosservate la messa in sicurezza e bonifica delle aree comprese nel Sin di Priolo, sito di interesse Nazionale, che comprende i comuni di Augusta, Melilli, Priolo e Siracusa.

Le Amministrazioni avrebbero, già da tempo, dovuto effettuare tale messa in sicurezza e bonifica come previsto dall’accordo del 29/12/2020 tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Sicilia per un totale di 24 Milioni di Euro.

Ora noi ci chiediamo, dov’erano le Amministrazioni negli anni passati? Come mai si è passati dal più totale menefreghismo all’attuale interesse esclusivo?

La cosa che ci fa più specie è che i Paesi coinvolti vedono i ragazzi delle varie Associazioni (quelle si ecologiche) dover ripulire molte zone delle proprie cittadine e vedono i nostri militanti continuamente impegnati a segnalare le penose condizioni di alcune zone delle Città.

Siamo ben contenti di renderci utili per il benessere dei nostri concittadini, ma sarebbe ora che le Amministrazioni si dessero una svegliata per rendere pulite e vivibili le proprie Città, anziché pensare ad altro.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
100 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi